5^ edizione del Premio Pierangelo Bertoli. L’11 novembre la finale al teatro Storchi di Modena.

PREMIO PIERANGELO BERTOLI

La 5^ EDIZIONE dedicata al grande cantautore con il pieno appoggio della famiglia Bertoli

L’11 NOVEMBRE LA FINALE

AL TEATRO STORCHI DI MODENA

Sabato 11 novembre alle ore 21.00 si svolgerà, presso il Teatro Storchi di MODENA, la serata finale della 5^ edizione del PREMIO PIERANGELO BERTOLI, dedicato al cantautore sassolese, indetto dalla Associazione Culturale Montecristo, con il pieno appoggio della famiglia Bertoli, la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini e la collaborazione di BPER BANCA. Lo spettacolo sarà condotto da Andrea Barbi.

Per l’occasione, verranno assegnati complessivamente 5 Premi stabiliti da una Commissione Artistica composta da spiccate personalità del mondo della cultura come Andrea Scanzi, Massimo Cotto, Paola Gallo, Giancarlo Governi, Leo Turrini, Dario Salvatori, Guido De Maria ed altri.

Ad un cantautore big della musica italiana andrà il PREMIO PIERANGELO BERTOLI, assegnato negli anni precedenti a Enrico Ruggeri, Stadio, Luca Carboni, Nomadi e Eugenio Finardi, dedicato ad un cantautore italiano che abbia una lunga comprovata carriera di successo con almeno 15 album all’attivo.

Saranno assegnati anche il PREMIO PIERANGELO BERTOLI “A MUSO DURO”,dedicato ad un’opera sul tema dell’anticonformismo e dall’indipendenza intellettuale, il PREMIO PIERANGELO BERTOLI “PER DIRTI T’AMO”, per un brano che tratti il tema dell’amore anche sul piano universale, e il PREMIO PIERANGELO BERTOLI “ITALIA D’ORO”, destinato a una canzone descrittiva della situazione politico-sociale contemporanea o prospettica.

Nei mesi scorsi si sono svolte le semifinali dal vivo, presso il Teatro Dadà di Castelfranco Emilia, dalle quali sono usciti gli 8 Finalisti della sezione Nuovi CantautoriGLORIA GALASSI da Cesena “In un campo di grano”; ALICE GUERZONI da Ferrara “Che rumore fanno i sogni”; PIERPAOLO IERMANO da Napoli “Bagnoli Babylon“; PICCOLA ORCHESTRA KARASCIÒ da Bergamo “Tabula rasa”; GIUSEPPE LIBÈ da Piacenza “Aria nuova“; LIVIO LIVREA da Roma “Nonostante tutto”; SALVARIO da Torino “Canzonetta da bar”; ALESSANDRO ZANOLINI da Piacenza “È la vita che hai scelto”.

I cantautori emergenti avranno invece la possibilità di vincere il PREMIO NUOVI CANTAUTORI che quest’anno, con il contributo della SIAE – SOCIETA’ ITALIANA DEGLI AUTORI ED EDITORI, consisterà in un riconoscimento in denaro pari a € 3.000,00 oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel 2018.

Sarà assegnata anche la Borsa di Studio ACEP/UNEMIA, del valore di €. 2.000,00 come supporto all’attività discografica e/o formativa di uno degli otto finalisti.

Il PREMIO PIERANGELO BERTOLI, dedicato al cantautore sassolese, nasce con il pieno appoggio della famiglia Bertoli e la Direzione Artistica di Alberto Bertoli e Riccardo Benini. Il valore artistico di Pierangelo Bertoli è stato talmente elevato da motivare la nascita di questo concorso che intende premiare i Cantautori che, come ha fatto Pierangelo, siano capaci di arrivare al cuore della gente, attraverso i contenuti dei loro testi in primis, l’impegno sociale e il non uniformarsi alle tendenze di pensiero e di moda attuali.

Nella serata finale i cantautori selezionati saranno accompagnati nella loro esibizione dalla band composta proprio dai musicisti di Pierangelo Bertoli, diretta da Marco Dieci.

Il Premio Pierangelo Bertoli è indetto dall’Associazione Culturale Montecristo, Comune di Modena e Comune di Sassuolo, con la collaborazione di Arci Nazionale Circuito Musicale, Arci Real, Arci Modena, BPER Banca, R&S&C Comunicazione e Marketing, Cantine Riunite Civ e TRCˋ (canale 827 satellitare).

 

Milano, 13 settembre 2017

Ufficio stampa: Parole & Dintorni – Valeria Riccobono (valeria@paroleedintorni.it – 02/20404727)

Direzione Artistica: Alberto Bertoli e Riccardo Benini (Tel. 059 331355)

Semifinali live Premio Pierangelo Bertoli

La Direzione del Premio Pierangelo Bertoli, assieme allo staff, vi informa che dato l’enorme numero di iscrizioni pervenute quest’anno, il lavoro di preselezione per le convocazioni alle serate di semifinale live richiederà qualche giorno in più poiché vogliamo garantire il massimo professionalità, rigore e serietà a tutti gli artisti che hanno presentato domanda di iscrizione.

Il giorno 19/04/2017 gli artisti che la Commissione riterrà idonei a partecipare alla fase successiva eliminatoria di semifinale, saranno contattati telefonicamente e tramite e-mail.

Vista l’affluenza incredibile di iscrizioni, sempre crescente negli anni ma particolarmente ingente quest’anno, la Direzione Artistica ha pensato di creare il Campus Premio Pierangelo Bertoli. Abbiamo pensato di organizzare una serie di incontri, workshop e face to face con professionisti del settore per valorizzare la vostra presenza a questo Premio e per permettervi di portare a casa qualcosa di importante comunque vadano le cose.

La finalità sarà quella di consentire una formazione sulla creazione di una canzone, dal testo all’arrangiamento, fino alla sua commercializzazione e trasmissione radiofonica.

Ogni attività sarà completamente gratuita e aperta agli artisti ammessi in semifinale.

Per consentire questo, con il supporto della Regione e del Comune che hanno voluto fortemente assieme a noi questo tipo di lavoro-investimento sul futuro dei nuovi artisti, sono state individuate due giornate di selezione che avranno luogo il 5 e 6 maggio a Castelfranco Emilia (Modena).

Il numero di artisti selezionati e di vincitori per serata sarà aumentato a 4 che accederanno alla finale di novembre al Teatro Storchi. Quindi, come negli anni precedenti, il numero garantito di finalisti sarà di 8 artisti.

Durante le serata di preselezione live sarà inoltre nostra cura portare un artista di rilevanza nazionale che si esibirà sullo stesso vostro palco, oltre ad Alberto Bertoli, figlio di Pierangelo, che riporterà la tematica del Premio sulle canzoni note che vi auguriamo di potere interpretare in finale.

Le serate saranno trasmesse in diretta tv dalla rete regionale TRC per l’Emilia Romagna. Sarà possibile anche seguire le serata in streaming in tutto il mondo all’indirizzo www.trc.tv oppure dal canale SKY 827.

La conduzione della serata sarà a cura di Andrea Barbi e sarà garantita una giuria di qualità che comprenda anche i professionisti sopra citati oltre che lo staff storico del Premio Pierangelo Bertoli.

Le finalità di questo Premio non è solo di premiare il miglior Artista, ma anche di cercare di dare a tutti i partecipanti uno scorcio sul mestiere del cantautore con tutto quello che ne concerne.

Sperando di avere fatto cosa gradita, porgiamo a tutti voi distinti saluti e un caloroso in bocca al lupo per le vostre carriere.

Direzione Artistica Premio Pierangelo Bertoli

Chiusura iscrizioni

La direzione artistica ricorda che c’è tempo fino al 31 marzo 2017 per iscriversi al Premio Pierangelo Bertoli: uno dei pochi premi in Italia dove è prevista l’esibizione LIVE dei concorrenti, accompagnati dalla Band diretta da Marco Dieci e i musicisti storici di Pierangelo Bertoli.

Il premio per il vincitore della sezione “Nuovi cantautori” consiste nella somma di 3000 euro e nelle partecipazioni a eventi prestigiosi del 2018 in qualità di ospite.

Il regolamento e la scheda di iscrizione sono scaricabili qui.

In bocca al lupo a tutti.

(TGCOM24)

A ENRICO RUGGERI IL PREMIO “PIERANGELO BERTOLI” – Il premio “Pierangelo Bertoli” dedicato a un cantautore italiano che abbia una lunga comprovata carriera di successo con almeno 15 album all’attivo, viene assegnato in questa 4.a edizione a Enrico Ruggeri. La finale si svolgerà il 26 novembre al teatro Storchi di Modena. Saranno premiati anche il cantautore laghée Davide Va De Sfroos, con il Premio “Italia d’oro” per la sua capacità di descrivere la situazione politico-sociale contemporanea e prospettica. Luca Barbarossa che riceve il riconoscimento “A muso duro” per essersi distinto nelle sue opere sui temi dell’anticonformismo e dell’indipendenza intellettuale, ed Ermal Meta con “Per dirti t’amo”, dedicato alla sua capacità di trattare il tema dell’amore anche sul piano universale. La serata sarà condotta da Andrea Barbi.

(ANSA) RUGGERI NEL SEGNO DI BERTOLI A MODENA

Sabato premi anche a Barbarossa, Van De Sfroos ed Ermal Meta
(ANSA) – MODENA, 22 NOV – Sarà il vincitore del Premio Pierangelo Bertoli 2016, Enrico Ruggeri, oltre a Davide Van De Sfroos, Luca Barbarossa ed Ermal Meta, a salire sul palco del teatro Storchi di Modena sabato per la serata conclusiva del premio dedicato al cantautore sassolese scomparso nel 2002. Lo spettacolo è a ingresso libero. A Van De Sfroos verrà assegnato il Premio “Italia d’oro” per la sua capacità
di descrivere la situazione politico-sociale contemporanea, a Barbarossa il Premio “A muso duro” per essersi distinto sui temi dell’indipendenza intellettuale e dell’anticonformismo, ad Ermal Meta il premio “Per dirti t’amo”, dedicato alla sua capacità di trattare il tema dell’amore anche sul piano universale. Tra gli ospiti la Compagnia “Daltrocanto”, compagine dalle sonorità world che fonde i suoni della tradizione del Sud Italia con le atmosfere di oggi. Spazio anche per otto cantautori emergenti, selezionati nei circoli Arci a livello
nazionale, che concorrono per la finale della loro categoria.

(ASKANEWS) A ENRICO RUGGERI IL PREMIO PIERANGELO BERTOLI

Il 26 novembre serata per la rassegna dedicata ai cantautori
Roma, 28 ott. (askanews) – Il premio Pierangelo Bertoli, assegnato negli anni precedenti a Stadio, Luca Carboni e Eugenio Finardi, dedicato ad un cantautore italiano che abbia una lunga comprovata carriera di successo con almeno 15 album all’attivo, è sato assegnato in questa quarta edizione a Enrico Ruggeri Verranno premiati anche il cantautore laghée Davide Van De Sfroos, con il Premio “Italia d’oro” per la sua
capacità di descrivere la situazione politico-sociale contemporanea e prospettica, Luca Barbarossa che riceverà il riconoscimento “A muso duro” per essersi distinto nelle sue opere sui temi dell’anticonformismo e dell’indipendenza intellettuale, e Ermal Meta con “Per dirti t’amo”, dedicato alla sua capacità di trattare il tema dell’amore anche sul piano universale, Il 26 novembre Enrico Ruggeri, Davide Van De Sfroos, Luca Barbarossa e Ermal Meta saliranno sul palco del Teatro Storchi di Modena per esibirsi e ritirare i loro Premi in occasione della serata finale del premio condotta da Andrea Barbi. Nel rispetto dello spirito del cantautore sassolese, il Premio dedica ampio spazio ai cantautori emergenti. Nei mesi scorsi si sono svolte le preselezioni dal vivo presso Circoli e Teatri Arci in tutta Italia, dalle quali sono usciti gli 8 finalisti della sezione Nuovi Cantautori: Tonia Cestari da Caserta con il brano “Capate nel muro”, Grazia Cinquetti da Modena con “Figlia di Slovenia”, Dadamo da Brindisi con “Would You Love Me?”, Noemi De Simone da Napoli con “L’idiota”, Golaseca da Carbonia-Iglesias con “La notte dei papaveri”, Loopen da Milano con “Jungla in movimento”, Mezzania da Bologna con “Fratello caro” e Giulia Olivari da Bologna “Riso & Sangria”. Questi 8 giovani porteranno alla serata finale al Teatro Storchi il loro brano e, i quattro super finalisti, eseguiranno anche una canzone a scelta dal repertorio di Pierangelo Bertoli.

(ANSA) PREMIO PIERANGELO BERTOLI A RUGGERI

Premiati anche Davide Van De Sfroos, Luca Barbarossa, Ermal Meta

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – Il Premio Pierangelo Bertoli, assegnato negli anni precedenti a Stadio, Luca Carboni e Eugenio Finardi, dedicato ad un cantautore italiano che abbia una lunga comprovata carriera di successo con almeno 15 album all’attivo, viene assegnato alla 4/a edizione a Enrico Ruggeri. Premiati anche il cantautore Davide Van De Sfroos, con il Premio “Italia d’oro” per la sua capacità di descrivere la
situazione politico-sociale contemporanea e prospettica, Luca Barbarossa che riceve il riconoscimento “A muso duro” per essersi distinto nelle sue opere sui temi dell’anticonformismo e dell’indipendenza intellettuale, e Ermal Meta con “Per dirti t’amo”, dedicato alla sua capacità di trattare il tema dell’amore anche sul piano universale. Il 26 novembre il premio sarà consegnato agli artisti al Teatro Storchi di Modena, in occasione della serata finale del Premio in cui si esibiranno anche gli 8 finalisti della sezione Nuovi Cantautori, con proclamazione del vincitore.

(AGI) MUSICA: 26 NOVEMBRE A MODENA IN 8 PER PREMIO PIERANGELO BERTOLI

(AGI) – Roma, 5 ott. – Si svolgerà il 26 novembre al Teatro Storchi di Modena la serata finale della 4^ edizione del Premio Pierangelo Bertoli, dedicato al cantautore sassolese, indetto dalla Associazione Culturale Montecristo, con il sostegno della famiglia Bertoli e la direzione artistica di Riccardo Benini e Alberto Bertoli. Verranno assegnati 5 riconoscimenti stabiliti da una commissione artistica composta da
personalità del mondo della cultura, specie musicale, come Andrea Scanzi, Massimo Cotto, Giancarlo Governi, Leo Turrini, Dario Salvatori, Guido De Maria. Ad un cantautore big della musica italiana andrà il Premio Pierangelo Bertoli, riconoscimento assegnato negli anni scorsi a Stadio, Luca Carboni e Eugenio Finardi e che va ad un cantautore italiano che abbia una lunga comprovata carriera di successo con
almeno 15 album all’attivo. Saranno conferiti anche il premio per la sezione “A Muso Duro”, dedicato ad un’opera sul tema dell’anticonformismo e dall’indipendenza intellettuale; quello per la sezione “Per dirti t’amo”, per un brano che tratti il tema dell’amore anche sul piano universale, e quello per la sezione “Italia d’Oro” destinato a una canzone descrittiva della situazione politico-sociale contemporanea o prospettica (in passato, tra gli altri, ricevuti da Nomadi e Niccolò Fabi). I cantautori emergenti avranno invece la possibilità
di vincere il Premio Nuovi Cantautori che quest’anno, grazie alla partnership con Siae – Società Italiana degli Autori ed Editori, consisterà in un riconoscimento in denaro pari a 3.000 euro oltre alla partecipazione a manifestazioni di prestigio collaterali, anche televisive, che si svolgeranno in Italia nel 2017. Sarà conferito inoltre il Premio Unemia/Acep ad uno dei finalisti under 35 anni.